> Di Luca Fiorella - Centro Studi Musicali

Pubblicato il: 14 Settembre 2018 Centro.studi musicali
.

Fiorella Di Luca nasce a Sanremo, dove inizia giovanissima lo studio del pianoforte e del canto lirico; successivamente sostiene gli esami per il conseguimento del diploma in canto al conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria. Il percorso di formazione per il consolidamento della tecnica vocale ed interpretativa è proseguito poi frequentando corsi di perfezionamento con insegnati ed artisti di primo livello, tra cui Franca Mattiucci, Luciana Serra, Katia Ricciarelli, Leone Magiera. Ha affrontato inizialmente, con un ottimo riscontro, il repertorio lirico-leggero portandosi poi, col maturare della propria tecnica vocale, verso un repertorio più lirico. Tra le esperienze iniziali, oltre ad una intensa gavetta fatta di innumerevoli concerti, e l’attività di contabile (svolta per mantenersi agli studi artistici), emergono la partecipazione con la scuola civica di musica di Milano, in collaborazione con il Teatro alla Scala, nella produzione della “Molinara di Paisiello” interpretando il ruolo della protagonista, con l’Opera Giocosa di Savona per la produzione de “Il ballo delle Ingrate” di Monteverdi e con il Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, ove ha interpretato il ruolo di Nannetta in Falstaff (nel cui cast erano inoltre presenti Enrique Mazzola – Direttore, Angelo Romero e Luciana Serra). Giovanissima, si afferma al concorso lirico “Città di Imperia” e vince il primo premio assoluto al concorso lirico internazionale “Agostino Lazzari” di Genova. E’ risultata vincitrice al 10° Festival Internazionale della Lirica di Sanremo, la cui serata finale è stata trasmessa su RAI UNO. Ha sempre interpretato ruoli primari e tra questi si ricordano “Un Ballo in Maschera” (Oscar), “L’elisir d’amore” (Adina), “Rigoletto” (Gilda), “Serva Padrona” (Serpina), Falstaff (Nannetta), “Lucia di Lammermoor” (Lucia), “Don Pasquale” (Norina), “Traviata” (Violetta), “Bohème” (Musetta), Nozze di Figaro (Contessa), Don Giovanni (Donna Anna, Zerlina), “Francesca da Rimini” (Samaritana), “Zanetto” (Silvia), “Madama Buttefly” (Cio-Cio San), e, tra i teatri in cui si è esibita: Teatro Chiabrera di Savona, Teatro Cavour di Imperia, Sferisterio di Macerata, Teatro Rendano di Cosenza, Politeama di Catanzaro, Cilea di Reggio Calabria, Teatro Ariston di Sanremo, Teatro dell’opera del Casinò di Sanremo, Teatro Coccia di Novara, Teatro Sociale di Biella, Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno, Teatro Nazionale di Roma (Opera di Roma), Teatro Cantero di Chiavari, Teatro Dal Verme di Milano, Teatro Poliziano di Montepulciano, Festival di arte e cultura italiana a Zamość (Polonia), Teatro Verdi di Salerno, ecc., al fianco di artisti di chiara fama quali Leo Nucci, Luciana Serra, Daniela Dessì, Fabio Armiliato, Angelo Romero, Katia Ricciarelli, Paolo Bordogna, Juan Diego Florez, Matteo Beltrami, Julian Kovatchev, Leone Magiera, Pietro Mianiti, Gianfranco Stortoni, Enrique Mazzola, Maurizio Barbacini, Michele Mirabella, Dieter Kaegi, Michal Znaniecki, Renato Bonajuto, Massimo Gasparon, e, non ultimo, Enrico Beruschi. Contemporaneamente svolge un’intensa attività concertistica che l’ha vista protagonista con diverse orchestre, tra cui l’Orchestra dell’Arena di Verona, l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, l’Orchestra Sinfonica di Savona, l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra Filarmonica delle Marche, e molte altre ancora. Con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali ha eseguito, in prima assoluta mondiale, al Teatro Dal Verme di Milano i due “Inni di Sant’Ambrogio” scritti dal M° Roberto Hazon, oltre all’“Exsultate, Jubilate” di Mozart, con la direzione del M° Daniele Agiman. Nel 2002 ha partecipato al festival internazionale della musica da camera di Cervo cantando in duetto con il cantante pop Elio. Sempre a Cervo, nell’ambito del 7° Festival di Pasqua, ha tenuto un corso di perfezionamento della tecnica vocale per giovani cantanti lirici. Chiamata personalmente dal M° Leo Nucci ha tenuto col medesimo un concerto per la celebrazione del centenario del Teatro di Mirandola con la direzione di Julian Kovatchev e l’orchestra filarmonica di Verona. Ha cantato al Teatro nazionale di Roma diversi brani del repertorio mozartiano nello spettacolo “Il suono della bellezza” accompagnata dal M° Leone Magiera. Nel 2018 insieme a Carlo Venditto, Cesare Depaulis e Teresa Romano fonda l’Associazione Sanremo Lirica, facendo anche parte del direttivo, che si occupa di ravvivare la tradizione operistica nel ponente ligure attraverso l’organizzazione di eventi e formazione, con particolare attenzione verso i giovani. Oltre ad una serie di concerti, nel 2019 l’Associazione ha anche prodotto Traviata, opera in forma completa che si è tenuta al Teatro dell’opera del Casinò di Sanremo e per il 2020 ha in cantiere una mini stagione, sempre a Sanremo.

 


I commenti sono chiusi.