> CORSI CHITARRA ELETTRICA e BASSO ELETTRICO

Pubblicato il: 8 Marzo 2021 Centro.studi musicali
.

CORSI CHITARRA ELETTRICA e BASSO ELETTRICO

𝗩𝗶𝗲𝗻𝗶 𝗮 𝗽𝗿𝗼𝘃𝗮𝗿𝗲 𝘀𝗮𝗯𝗮𝘁𝗼 𝟮𝟬 𝗺𝗮𝗿𝘇𝗼! 2021

CORSI CHITARRA ELETTRICA e BASSO ELETTRICO

Bonalien

al secolo Fabrizio Bonanno, ha studiato presso il CPM Music Institute di Milano.

è diplomato al CPM Music Institute di Milano in basso elettrico Pop-rock e ha studiato con Dino D’autorio, Paolo Jannacci, Flaviano Cuffari.

La scuola oggi

La Scuola cambia nome e si arricchisce di nuove proposte per garantire un’offerta formativa sempre più alta e variegata.Il Centro Studi Musicali “G. Amadeo”, questa  la nuova denominazione, è un’ emanazione dell’Associazione “Le Muse” A.P.S  e nasce con  il fine di promuovere la Musica in tutte le sue forme e declinazioni (storica, musicologica, didattica) con particolare attenzione ai compositori del ponente ligure. A tal proposito, l’intitolazione vuole essere un omaggio al talentuoso e prolifico compositore Gaetano Amadeo, nato a Porto Maurizio nel 1820, dall’importante curriculum, colpevolmente caduto negli ultimi decenni in un quasi totale oblio e per il quale è in corso  un’opera di riscoperta storica e rivalutazione critica del lavoro, in gran parte ancora inedito. All’inizio si è parlato di un ampio ventaglio di attivita’ che il Centro ha intenzione di avviare, con particolare  attenzione al territorio  imperiese; la prima è stata quella di non lasciare che tutta l’ esperienza accumulata dalla Scuola Belmonti in questi anni potesse essere dispersa; ciò al fine di poter  continuare ad offrire a giovani e meno giovani la possibilita’ di studiare uno strumento musicale o educare la voce al canto, di poterlo continuare a fare nella storica sede delle Opere Parrocchiali di Via Verdi 14 a Porto Maurizio e con gli stessi insegnanti,  cui andranno ad aggiungersi altri  validi professionisti.

La nostra storia

La Scuola di Musica ha alle sue spalle un’importante ed appassionante storia che la vede da alcuni decenni protagonista della vita culturale e sociale di Imperia e della sua Provincia. La storia ha avuto inizio negli ormai lontani anni ’70 allorquando la compianta Prof.ssa Mirella Salesi decise di aprire in un palazzo storico del Parasio, il borgo medievale che sovrasta Porto Maurizio, una sezione staccata della Scuola di Musica ” Ottorino Respighi” di Sanremo. Il successo ottenuto fu strepitoso. Molti ragazzi si avvicinarono al mondo della musica frequentandone i corsi; alcuni tra questi intrapresero grazie ad essi la carriera musicale: io sono uno di loro. Agli inizi del 2000 il forzato spostamento della sede in una zona decentrata ed inadatta unita ad una crescente concorrenza da parte di altri istituti porto’ la scuola sull’ orlo della chiusura. È a quel punto che il Circolo Parasio , assieme ad  un piccolo ma motivato gruppo di musicisti,  decise di dare un nuovo impulso alla Scuola rilevandone gli strumenti musicali, cercando spazi adeguati ed una migliore qualità dell’insegnamento. Dopo una breve fase intermedia che la vide ospite delle sede delle Suore della Misericordia di Imperia con il nome di Nuova Scuola di Musica “O. Respighi” nel 2005 la scuola assunse l’ attuale denominazione e assetto logistico-strutturale. Il nome “Belmonti” volle essere un riconoscimento ad un ottimo compositore e una grande personalità nata e cresciuta professionalmente nella nostra provincia. La nuova sede venne individuata, grazie al prezioso aiuto del Parroco Don Ivo Raimondo, nelle Opere Parrocchiali di Via Verdi 14 ad Imperia Porto Maurizio. Venne avviata una riorganizzazione in chiave più altamente professionale e qualificata della docenza e della segreteria nonché vennero avviati una serie di efficaci ed approfonditi rapporti con enti ed associazioni presenti sul nostro territorio e non solo. Tutto ciò ha fatto si che in poco tempo la scuola sia cresciuta sotto ogni punto di vista raggiungendo risultati tali da portarla ad essere considerata una realtà di primo piano nel panorama dell’insegnamento della musica anche oltre i confini della nostra provincia e della nostra regione.

 


I commenti sono chiusi.